Campionato Italiano Motocicliste
Pilote
Gare
Foto e video
Classifiche
Rassegna stampa
Emozioni
Archivio
Torna alla home
GARE

Valleunga, 5 aprile 2009
1^ gara

RISULTATI

GALLERY
- foto Alessio Corradini
- foto Alessio Arzilli
- foto Federica Marano

VIDEO
IN TV
Hard Trek FMI Magazine (clicca qui per vedere su quale canale della tua regione è in onda) Puntata n° 12: 1^ Prova Coppa Italia FMI (Vallelunga)
CLASSIFICA 2009

POLITA REGINA

ALESSIA POLITASplendido week end di sole per incorniciare il successo a tutto tondo di Alessia Polita del team CP RACING, testimonial Maglia Azzurra. La campionessa italiana 2008 ha confermato di essere senza alcun dubbio la pilota più forte in Italia, girando col tempo di 1.43.3 ormai di passo, realizzando pole position, vittorie e giri veloci in tutte le gare disputate.

Vince infatti sia la gara del Campionato Italiano Femminile che quella dell’Europeo (che si correvano insieme), come anche la gara del trofeo del Centauro. Una pilota modello, che ha sofferto molto negli anni passati quando, pur mostrando il suo talento naturale, non riusciva a vincere (vuoi perché per due anni ha corso con una moto a lei poco congeniale come la 1000, pur di raccogliere sfide, vuoi perché evidentemente non ancora agonisticamente matura e serena). Eppure non ALESSIA POLITAha mai mollato, non si è mai tirata indietro, ha patito i risultati delle avversarie – e per un atleta che ha sia il temperamento, sia una famiglia di campioni alle spalle, non deve essere stato facile tornare a casa per anni senza vincere un titolo – ma non si è mai sottratta al confronto con le migliori sullo stesso terreno, anzi, andandolo sempre a cercare, anche quando non partiva favorita. E così ha fatto anche questo week end, regalando distacchi importanti a tutti, uomini e donne. Un modello di talento e sportività.

FEDE - FALZONIDietro a lei, nel Campionato femminile infuria la bagarre dal primo all’ultimo giro. Romana Fede, tornata in grande forma con il WCR TEAM BIKE SERVICE, è seconda fin dalle prove del sabato, con l’ottimo tempo di 1.45.6, e anche domenica mantiene la seconda posizione per tutta la gara, nonostante in partenza veda sfilare avanti Jaworska e Falzoni. Ma Romana riprende subito la leadership del gruppetto di inseguitrici (Falzoni, Jaworska, Mermet, Fratoni) che resta compatto e pressante almeno per metà gara. Poi Alessia Falzoni supera la Fede alla Esse dopo il Tornantino, la moto però si scompone e la giovane pilota romagnola, in team con Polita (CP Racing), fa un numero da circo per rimanere in sella; purtroppo danneggia radiatore e uno stivale, ciononostante riesce ad arrivare in fondo, pur dovendosi accontentare della quinta posizione.

ALESSIA POLITADavanti a lei intanto continuano i sorpassi tra le compagne di squadra Sharon Mermet e Monika Jaworska, all’ inseguimento di Romana Fede, che tiene salda la sua posizione fino all’ultimo giro quando, a causa di una doppiata, è costretta a finire pericolosamente sull’erba e rischia di cadere, mentre le pilote del team PLAY TEAM SKR ne approfittano, sfilando all’interno e soffiandole seconda posizione e podio. Un grande successo per questo nuovo team e per la pilota polacca, una ragazza di 25 anni, sordomuta, che ha grinta da vendere proprio come la sua compagna di squadra, l’italiana Sharon Mermet che continua a crescere anno dopo anno, fino ad essere ormai lì a lottare per le posizioni piu’ alte.

Martina Fratoni, il giovane talento del Racing Team CHRI#74 (diciotto anni appena compiuti per lei), che in prova aveva fatto segnare il terzo tempo con 1.46.8, parte male e scivola in sesta posizione, pur restando incollata alle prime per diversi giri, fin quando un problema al braccio che l’ha afflitta tutto il week end non le consente di mantenere il ritmo per tutti i 50 km di gara. Dal nono giro così è costretta a rallentare e, a denti stretti, arrivare sotto la bandiera a scacchi per prendere punti.

Gara in solitaria invece per Manuela La Licata, la pilota sarda del team VASAR e per Tina Katrasnik, la giovane slovena del team AMD KRANJ, che partono e chiudono rispettivamente in settima e ottava posizione.

Dietro loro invece è ancora bagarre tra la russa Nataliya Lyubimova (YAKHNICH MOTORPOSRT), Valeria Gola (HD RACING TEAM) e Vittoria Rampolla: quest’ultima riesce a passare prima Ana Teran (ROSA RACING TEAM), poi Nataliya e a chiudere in decima posizione, mentre anche la toscana Gola vince il duello con la pilota russa e tiene il nono posto.

Grande risultato per l’esordiente Giorgia Marolo, vent’anni, prima gara della sua vita per lei e prima volta a Vallelunga: si qualifica già senza difficoltà il sabato (grazie al regolamento dell’europeo che portava il tempo di qualifica al +20% rispetto alla pole) col tempo di 2.00, ma in gara riesce addirittura ad abbassarlo a 1.55, oltre che a permettersi due sorpassi e scalare posizioni. Chiudono la classifica Ana Teran e Nadya Yakhnich (YAKHNICH MOTORPOSRT).

Emozioni forti e soprattutto un livello tecnico che continua a crescere ancora e ad impressionare tutti, a scapito certo del numero di partecipanti che non riesce a tenere un passo così agguerrito, ma che di sicuro regala in cambio uno spettacolo di qualità. Solo 14 infatti in griglia, a causa di un ritiro all’ultimo momento dell’iscrizione di Paola Cazzola da parte del suo team e al fatto che altre 4 pilote hanno dovuto saltare la prima gara.

Prossimo appuntamento per tutte il 19 luglio sul circuito di Magione.

 

Untitled Document