Motocicliste
 
Login | Registrati |condividi su  

home page

EROS E MOTO

Opinioni

Eros e MotoPASSIONE

La moto e l'erotismo... secondo me sono indissolubilmente legati! La moto e' prima di tutto passione... e la passione spesso conduce a soddisfare le proprie voglie (piccola citazione, eheh! :-)).
La moto si cavalca... che sia uomo o donna, qualsiasi siano i propri gusti sessuali, la moto si inforca, come un' amante a cavalcioni... si accende, si sente vibrare sotto le gambe... si possiede - nel guidarla - ma allo stesso tempo ci possiede, perche' ogni moto ha una propria personalita', che, di solito, scegliamo simile alla nostra.
Il motore che sale di giri, la velocita', una curva pennellata a dovere danno scariche di adrenalina molto simili a quelle di un incontro erotico... La moto e' simbolo di liberta', di indipendenza, di passione, di rado chi va in moto lo fa solo per una scelta di comodita'... tutti sentimenti che denotano la propria apertura verso il mondo, le cose, le persone... la vita. La moto e' un mezzo edonistico!
La moto non si guida automaticamente: ci sono giorni in cui ti riesce meglio, giorni in cui non ti va nemmeno di vederla, giorni in cui non puoi fare a meno di prenderla. Questo non accade con un'automobile! In ultimo: credo che non ci sia nulla di piu' erotico di una donna arrampicata su una moto... (avro' esagerato? :-)))

Io posso vantare ben due mariti rimorchiati girovagando in moto, e qualche amico sincero, di quelli che ti vogliono bene semplicemente perché vai in moto.
E' un legame, quello fra eros e moto, che credo sia indifferentemente sentito da entrambi i sessi, un senso di potere, di dominio, qualcosa che difficilmente si può esercitare su un'altra persona, come se fosse un mezzo per scaricare il proprio lato aggressivo che altrimenti verrebbe sfogato in un sesso violento. Non fraintendetemi, non è che chi va in moto è un violento. In genere una bella ingarellata con il marito o un amico o anche uno sconosciuto mi ha sempre portato a paragonare le sensazioni della guida a quelle dell'amore, quando scendi e guardi negli occhi il tuo avversario dell'occasione, leggi la stessa soddisfazione dei sensi che ti è corsa lungo la schiena. Forse il bello della moto, a differenza del cibo o del ballo, è proprio questo, lo puoi vivere privatamente, nella solitudine irripetibile del tuo spirito libero da qualsiasi costrizione. Tutto ciò, e questo è ancora più fantastico, lo posso condividere con la persona che amo, che vive le sensazioni motociclistiche come me, andiamo a spasso insieme e lo viviamo come un lunghissimo preliminare. Forse per questo vivo la moto tanto intensamente, tutta la mia vita gira intorno ad essa, niente è pensato, progettato, vissuto lontano dalle due ruote, con qualsiasi tempo, in qualsiasi condizione, nulla frena il mio desiderio di stare con lei, ho potuto accettare solo uomini che condividessero questo mio pensiero, preferendo rimanere sola piuttosto che rinunciarvi.
Insomma, credo ci sia un legame profondo fra moto ed erotismo, trasmettiamo segnali inequivocabilmente erotici, se poi accomunati da una bella cena, buon vino e un intrigante valzer ad un raduno sperduto in qualche paesino di montagna, con la tenda che vi aspetta, vi posso garantire una notte da sogno...

Motocicliste 2000