Motocicliste
 
Login | Registrati |condividi su  

home page

STORIE

ANGELI

Chiamo angeli i commissari di gara
che sapevano come fare quel giorno
di là dal cordolo

Chiamo angeli le moto in corteo
come ali intorno a lei, verso l’aeroporto

Il meccanico che ci ha insegnato tutto
e c’è un momento in cui quel sapere è stato tutto
ma poi lui se n’è andato volando

Chiamo angeli le voci al pub
in strada e non so più dove
a ricordarmi la traiettoria ideale
il modo di correggere quella curva presa male

E quella moto che m’ha portato via
dappertutto, purché lontano dall’inferno

L’amore che in moto l’inferno
me l’ha fatto attraversare
km dopo km, ad ogni regime di coppia

Chiamo angeli tutti i bulloni
che non si sono svitati, uno a uno
Gli sconosciuti che in viaggio mi hanno indicato
raccolto, difeso, sfamato, fatta sentire a casa

Chiamo angeli le amiche
con cui all’inizio sognavamo di essere il vento
e siamo diventate uragano e brezza leggera
ognuna col suo stile, la sua cilindrata
purché qualcosa che si muove e che muove

Guardo i miei due angeli personali
quelli che da piccola hanno mandato avanti me
lasciandomi due vite di scorta
guarda caso come due ruote
per andare e andare e andare e tornare

Paola

 

Motocicliste 2000