Motocicliste
 
Login | Registrati |condividi su  

home page

Freni a disco e a tamburo

vorrei acquistare una ER5, ma mi dicono che, avendo il freno a tamburo dietro, ha una frenata poco efficiente

Il concetto di funzionamento di un freno a disco è proprio la trasformazione dell'energia cinetica in energia termica: in parole povere, un disco freno è appositamente progettato per la dissipazione del calore, è così che avviene la frenata! Perché un disco freno (se correttamente dimensionato per l'impianto) si scaldi al di fuori delle proprie temperature di esercizio, occorre un carico ed una velocità che solo su banchi test o in F1 si verificano.
I tamburi freno sono sistemi frenanti di vecchia generazione composti da materiale di attrito (ganascia) che azionato va a fare pressione sul bordo interno del tamburo, a sua volta montato sul mozzo, BLOCCANDONE LA CORSA.
Quindi il problema non è soltanto se frena meno o frena di più: la cosa più importante nel nostro caso è che è molto meno progressivo e meno sicuro!
Non a caso tale soluzione è quasi scomparsa nelle applicazioni motociclistiche, mentre in quelle automobilistiche resiste solo su vetture di bassa fascia, e in tutti i casi solo sull'asse opposto a quello di trazione.
Silvia

Effettivamente la frenata non è il punto forte di questa moto, avendo il tamburo posteriore e un solo disco anteriormente. C'è da dire però che non stiamo parlando di una moto potente (ha solo 50 cavalli), e secondo me i freni sono assolutamente adatti alla moto. A me e' capitato di trovarmi in situazioni di emergenza, e di dovere inchiodare, e devo dire che sia il
disco che il tamburo hanno fatto bene il loro dovere (sono anche rimasta in piedi!). Non mi è mai capitato di trovarmi in difficoltà per la frenata insufficiente della moto. Non credo quindi che debba essere un motivo per rinunciare a comprarla!
Fefu'




 

 

 

 

 

 

 

 

 

Motocicliste ® 2000