Motocicliste
 
Login | Registrati |condividi su  

home page

5° MEETING EUROPEO MOTOCICLISTE
30-31 luglio 2005

Autodromo di Varano de' Melegari (Parma)
organizzato da MOTOCICLISTE.NET
col patrocinio della Federazione Motociclistica Italiana
Federazione Motociclistica Italiana

GALLERY FOTOGRAFICA

5° MEETING EUROPEO MOTOCICLISTECorsi di guida per principianti
Itinerari turistici -
Test Ride
Turni in pista con istruttori
Corsi di enduro -
Corteo in pista
Corsi di guida sicura - Corsi di Supermotard
Corsi di Manutenzione - Sicurezza Stradale
Corsi Funzionamento Motore
Superpole - Minimoto - Tattoo -
Agility test
Premiazioni e Gadget
Concorso La moto più bella
Corso Preparazione all'agonismo

Eravamo 300 questo week end a Varano.
Donne. Moto.
E poi istruttori, staff, fotografi, cronometristi, meccanici, case motociclistiche, sponsor e la Federazione Motociclistica Italiana che ha promosso questo evento, prima tra le federazioni in Europa a puntare sul settore femminile.

Perché lì e non al mare, quando il caldo infuocato di fine luglio rendeva l’idea di accendere un motore, magari pure con una tuta di pelle addosso, qualcosa di molto vicino a un incubo?

E’ una strana aria quella che si respira al raduno: voglia di imparare, voglia di riscattarsi, voglia di provare a fare quello che nella testa si sogna… che week end, che emozioni, una più forte dell'altra! Più vado avanti e più capisco che l'essenza delle cose è divertirsi e che, senza questo prezioso elemento, è difficile riuscire ad ottenere i risultati sperati e tanto desiderati! E in questi due giorni ho più volte avuto modo di capirlo…” racconta Ellen con gli occhi che le brillano.

Queste belle e coraggiose ragazze non hanno avuto paura di partire con la loro moto da sole o in compagnia di qualche amica, farsi centinaia di km, alcune caricando la moto da pista sul carrello o furgone, altre coprendo di borse e bagagli vecchie Kawa 400, altre ancora sfidando la proverbiale necessità delle donne di portarsi dietro tutto l’armadio per un solo fine settimana e, pur di non sfigurare la linea sottile e slanciata della propria moto, arrivare con una piccola borsa da serbatoio e niente più.

Sono arrivate a Varano per la loro festa annuale, per incontrarsi, conoscersi e riconoscersi. Vedere a portata di paddock tante loro simili. Che più dissimili non si può. Per moto, per gusti, per look, per esperienza, cilindrata, età, provenienza, cultura... per tutto. Tranne che per una cosa. La passione.
Che spinge a soddisfare le proprie voglie.

Voglia di imparare per la prima volta a guidare una moto, come hanno fatto le oltre 20 partecipanti del corso di guida base, seguite dall’istruttore della FMI Raffaele Prisco, con le moto fornite dalla Yamaha e dal MotoShop di Parma.

Voglia per una trentina di ragazze di provare l’emozione della derapata, nel corso di supermotard, grazie a un impareggiabile staff di istruttori: il team Husaberg e l’istruttore Federale Maurizio Lucarini. Quante di loro parteciperanno alla gara di novembre che si sta organizzando (un endurance di motard a coppie, con equipaggio misto uomo/donna) non lo sappiamo ancora, ma tutte scendevano dalle 4 ore di corso con sorrisi che lasciano ben sperare per il prosieguo di questa disciplina anche nel settore femminile.

Voglia di sterrati che Mauro Benedetti della ADV Training e Maurizia Bruni, insieme alle moto fornite da Yamaha e Kawasaki, hanno soddisfatto nell’area dell’autodromo vicino al fiume nel corso di fuoristrada. Le 20 ragazze incuranti della polvere e del fango, sotto gli sguardi impietosi delle telecamere della RAI, provavano e riprovavano gli esercizi fino a prendere dimestichezza – per la prima volta - con la guida sul terreno sconnesso.

Tantissima la voglia di migliorare il proprio livello di guida su strada, oltre 70 ragazze hanno seguito infatti il corso di guida sicura tenuto dai due istruttori FMI Antonio Vitillo e Enrico Zampognini, insieme a Enrico Bevilacqua e al pilota Andrea Cherubini.

Oltre 100 le scatenate che si sono tolte ogni voglia di pista, con i tanti turni liberi a disposizione (almeno una decina ciascuna), accompagnate dalle apripista pilote del Trofeo Italiano Motocicliste a dare consigli e suggerimenti: Chiara Valentini, Roberta Moré, Eliana Pezzilli, Cristiana Toria.

La voglia di premiare la proprio moto ha poi consegnato alla giuria una ventina di moto da ammirare per scegliere la più bella al concorso. Impresa difficilissima, che alla fine ha visto prevalere la stupenda Brutale MV Agusta di Marina De Pase, premiata con un gioiello Circuiti.

E ancora dieci bravissime ragazze hanno voluto misurarsi e mostrare tutta la loro abilità nell’Agility test, vinto da Maura Carbone, che si era vista soffiare di poco il premio per la moto più bella (con la sua CBR900 tutta aerografata) e che ha invece ottenuto grazie all’abilità il suo gioiello Circuiti.

Voglia che ha contagiato tante ragazze affluite al corso di Preparazione all’agonismo tenuto dal prof. Sambuco, come pure al Corso di manutenzione di Fabrizio Franchini e al Corso sul funzionamento del motore tenuto dall’ingegnere Silvia Gaiani (che a richiesta ha dovuto proporne un secondo), al Corso di Sicurezza Stradale del presidente dell’AMI Marco Guidarini, allo stand Dunlop per l’assistenza gomme, al gazebo di Sago dove farsi tatuaggi e – non poteva essere altrimenti - al gazebo Circuiti dove erano esposti meravigliosi gioielli, molto ammirati, con i circuiti del Motogp.

Le Kawasaki ER5, Z750, Z750S, KLE a disposizione per i test ride erano sempre fuori in strada con le ragazze seguite dai tester Kawasaki, che hanno portato anche la nuova e bellissima produzione di casa Kawasaki: la ER-6n.

Anche quest’anno provare a guidare le minimoto è una voglia che tante ragazze si sono tolta, grazie alla vasta gamma fornita da Conti e all’istruttore Giulio Di Feo.

Al termine della giornata di sabato, è stata poi una emozione incredibile vedere tutte le ragazze insieme in un giro d’onore per il corteo in pista.

Se non fosse stato abbastanza, la domenica ancora due momenti clou.

La Superpole, richiesta da una quarantina di partecipanti, a cui sono stati presi i tempi in pista il sabato per selezionarne 20 più veloci, che hanno preso parte alla Superpole domenica alle ore 13.30.
Le prime emozioni come in una gara per queste esordienti già ora velocissime e che pensiamo di vedere presto avvicinarsi all’agonismo, avendo dimostrato subito un ottimo livello, grinta e capacità di gestire una cosa emozionante come un giro di pista in solitaria, cronometrata e sotto agli occhi di tutti; giornalisti, pubblico, fotografi, telecamere RAI.
A vincere è stata la romana Raffaella Ghirarduzzi (premiata con una coppa e un casco SHARK RSX) che ha fermato il cronometro sull’1.21: un tempo che darebbe ottimi risultati nel Trofeo Italiano Motocicliste, dove speriamo di trovarla l’anno prossimo insieme alle altre ragazze di questa Superpole.
Seconda la tedesca Conny Sauer (che aspettiamo invece all’European Women’s Cup), premiata con un pneumatico Dunlop, e terza Simona Grossi (rispettivamente con tempo di 1.24 e 1.25: ma la Reano arrivata quarta il sabato aveva girato più volte in 1.20), premiata con un Dunlop.
E via via almeno una quindicina di ragazze sotto l’1.30. Ricordando che si tratta di esordienti, di un tempo secco preso in un giro, senza ancora nessuna esperienza di gare, riteniamo sia davvero molto promettente per il futuro agonistico della velocità femminile.


Motocicliadi
Infine le ardite ragazze che più di tutte meritano il nostro plauso sono quelle che hanno voluto cimentarsi nella prova più difficile, quella di Motocicliadi. Una novità piaciuta a moltissime (erano circa 50 le richieste di iscrizione), ma solo in 6 sono arrivate alla finale dopo aver affrontato tutte e 5 le prove (regola numero uno era infatti superare tutte le prove: velocità, fuoristrada, manutenzione, viaggio, agilità). Ogni prova assegnava da un minimo di 1 a un massimo di 15 punti. Ha vinto questo pentatlon della motocicletta: nella categoria pilote Paola Cazzola (premiata con una coppa e un week end BikersHotel) con 64 punti; nella categoria esordienti Carla Barbieri (premiata con una coppa e un casco ARAI ASTRO R) con 57 punti, seguita al 2° posto da Valeria Gola (54 punti), premiata con un pneumatico Dunlop, e al 3° da Matilde Cinnirella (50 punti), premiata con un pneumatico Dunlop.

E’ una strana aria quella che si respira al raduno: voglia di imparare, voglia di riscattarsi, voglia di divertirsi, di emozionarsi. Voglia di provare a fare quello che nella testa si sogna… per un week end.
E poi sia mai che si ci prenda gusto e si continui…

Grazie alla Federazione Motociclistica Italiana che più di tutti ci aiuta a crescere, grazie agli sponsor Kawasaki, Yamaha, Husaberg, Conti, Dunlop, Arai, Shark, Circuiti, BikersHotel, Mud & Glory, Soloseta.
Grazie agli istruttori, alle pilote, alle ragazze e ai ragazzi dello staff (Alessandra, Tiz, Vittoria, Silvia G., Anna, Nikita, nAnna, Lory, Maurizia, Silvia S., Guacira, Bia, Janis, Ernestina, Claudio, Riccardo, Paolo, Marco, Salvatore, Costantino, Beb, Enrico, Andrea C., Zambo, Abakuk, Claudio, Alessandro, Andrea) che con un entusiasmo e una abnegazione ammirevoli hanno tenuto in piedi questo meraviglioso circo.
E grazie alle partecipanti che ancora più degli altri anni hanno dimostrato caparbietà, volontà e grinta nel provare a dare il massimo, ottenendo miglioramenti così accentuati - come ci dicono gli istruttori.

Segno che uno sport come il motociclismo, non importa se velocità, fuoristrada, motard o turismo, per crescere ha bisogno di tre cose: coraggio, impegno, passione.
E queste ragazze a Varano ci hanno dimostrato ancora una volta di averle tutte.

RISULTATI E PREMI

MOTOCICLIADI
categoria pilote:
1^ Paola Cazzola 64 punti (premiata con una coppa e un week end BikersHotel)
categoria esordienti:
1^ Carla Barbieri: 57 punti (premiata con una coppa e un casco ARAI ASTRO R)
2^ Valeria Gola: 54 punti (premiata con un pneumatico Dunlop)
3^ Matilde Cinnirella: 50 punti (premiata con un pneumatico Dunlop).

SUPERPOLE
1^ Raffaella Ghrirarduzzi: tempo 1.21 (premiata con coppa e casco SHARK RSX)
2^ Conny Sauer: tempo 1.24 (premiata con un pneumatico Dunlop)
3^ Simona Grossi: tempo 1.25 (premiata con un pneumatico Dunlop)

AGILITY TEST
1^ Maura Carbone (premiata con un gioiello Circuiti)
CONCORSO LA MOTO PIU' BELLA
1^ Marina De Pase: Brutale MV Agusta (premiata con un gioiello Circuiti)
PREMIO MOTOCICLISTA PIU' GIOVANE
Elisa Soci 23 anni
PREMIO MOTOCICLISTA PIU' LONTANA
Mita Barbera: motociclista piemontese arrivata al raduno direttamente da San Pietroburgo, dopo un viaggio di 2 settimane e 7000 km
PREMI A SORTEGGIO
Tshirt Mud & Glory, Bandane e perizomi Soloseta, Tshirt Conti, Abbigliamento Kawasaki, Gadget e poltrone Dunlop, casco Shark, gioiello IMOLA in oro bianco con diamante Circuiti, gioiello MotoGP in acciaio con diamante Circuiti, Weekend per 2 persone Bikershotel, paraschiena e slider Betac
 
english

Federazione Motociclistica Italiana

KAWASAKI
TEST RIDE e FUORISTRADA

HUSABERG
Area SUPERMOTARD
DUNLOP
ASSISTENZA GOMME E PREMI
MOTOCICLIADI
CONTI
MINIMOTO

Motoshop Yamaha Parma
Area CORSO BASE

CIRCUITI
PREMI
MUD & GLORY
PREMI

PREMI
SOLO SETA
PREMI
Motocicliste 2000