Motocicliste
 
Login | Registrati |condividi su  

home page

L'attrezzatura indispensabile

Su tutte le moto lo spazio è limitato. L'utente deve quindi scegliere con molto cura una quantità minima di attrezzi. A questo proposito basta esaminare la moto: si vedrà che ci sono solo 3 o 4 misure di dadi e bulloni. Vi possono pertanto bastare due chiavi piatte e, per i dadi grossi, una chiave inglese. Servirà una chiave snodata per le candele, due cacciaviti, un paio di pinze universali o a presa multipla, una lampada tascabile, del nastro isolante e la bomboletta per riparare il pneumatico in caso di foratura. Questa è la cosiddetta attrezzatura minima. Tra i pezzi di ricambio, soprattutto se vi accingete a intraprendere un viaggio non breve, è indispensabile avere sempre: candela (o serie di candele), cavo completo di guaina (per acceleratore e frizione), lampadine per il faro anteriore e per il fanalino di coda, fusibili.

da 51 itinerari in moto attraverso l'Italia, Mario Vicentini

 

 

 

 

 

 

 

Motocicliste ® 2000