Motocicliste
 
Login | Registrati |condividi su  

home page

La prima moto
come sceglierla
I modelli
quali le moto più adatte per cominciare
Le modifiche
- le prime difficoltà e come possiamo adattare la moto alle nostre esigenze
- Il cavalletto Ducati

Le nostre prove
ecco le moto che abbiamo provato

Database moto
il catalogo con dati e foto delle moto più diffuse

Meccanica 
corsa, alesaggio, pistoni...
Noleggio
Dove noleggiare una moto
Usato
suggerimenti per l'acquisto di moto usate

Accessori
curiosità

Carrelli e furgoni
cosa scegliere se si ha necessità di trasportare la propria moto?
Parcheggio
Bikeshuttle: il modo semplice di parcheggiare la moto in spazi ridotti
La mia moto: quattro chiacchiere su...

SUZUKI SV 650S

vedi anche

SV650S blu giugno 99
Km all'attivo 6.800
Tagliandi 2

Modifiche particolari nessuna

Difetti riscontrati: morbida anteriormente ma non tanto da modificarla, il folle entra a fatica da fermo, se la lascio ferma un paio di settimane con la benza appena entrata in   riserva fa fatica a partire e mi segna che la benza nel serbatoio e' finita (giusto quanto basta x arrivare al primo benzinaio).
L'unica cosa che cambierei al momento e' il cupolino con uno + alto..., vorrei provarla in pista... ma al momento nulla.

Velocita': sono riuscita a tirarla in autostrada domenica ai 205 km/h giusto x provarla 5 minuti, ma mi chiedevo se qualcuno l'aveva gia' lanciata a velocita' maggiori e con che tenuta...

Consumi: il mio cruccio e' la riserva, ho visto che la moto alla mia andatura fa i 20/22 km/litro (credo sia buono) ma non mi regolo con la riserva... ogni volta che passo un distributore... si accende la luce della riserva ed entro nel panico... ce la faro' a trovare un distributore in tempo prima che mi lasci a piedi (dovremmo avere 2 o 3 litri di benza xcio' una discreta autonomia... ma...)

Concessionari: la mia moto l'ho presa a Livorno ed io abito a Milano percio' mi sono trovata un meccanico qui, per il tagliando dei 6000 mi hanno preso 290.000, un mio amico si era informato a Bergamo c/o meccanico autorizzato Suzuki e li' me l'avrebbero fatto pagare 190.000... allora chi e' il ladro...?? (il materiale sicuramente sarebbe stato
lo stesso...)

Gomme: penso che fra 4/5000 km cambiero' le gomme, oltre a quelle montate qualcuna ne ha provate altre... come sono (io con quelle montate di serie mi trovo benissimo ma ogni consiglio e' ben accetto).

Conclusioni: Che dire... la moto e' valida e mi ha sempre portato dappertutto senza lasciarmi a piedi... anche se non l'ho mai ricoperta di tante attenzioni... forse l'apprezzero' ancora di + sotto quegli aspetti, attualmente a me sconosciuti, quando la portero' in pista ... e verra' fuori la vera anima di questa moto.

(Caterina)

_________________

SV650s blu marzo 99
- Aggiornato al 31 dicembre 2001 -
Modifiche particolari: per ora l'ho coperta di covertank: sul tappo del serbatoio; come parazip sempre sul serbatoio e come copripiastra per il manubrio. Ho cambiato le gomme: PIRELLI DRAGON GTS, che mi sembrano ottime (fortuna! Col prezzo che le ho pagate!). Ho cambiato gli steli delle forcelle. Mi sono informata per aggiungere eventualmente una carena per coprire il motore. Il prezzo si aggira sulle 700.000 lire + IVA e il colore è originale Suzuki. L'ho provata in pista e devo dire che a parte le molle della forcella anteriore troppo morbide è davvero fantastica. Se un giorno vedrete sfrecciare una Svs con dei disegni o sfumature particolari sulla carena metallizzata..vorrà dire che avrò avuto il tempo (e i soldini..) per personalizzarla a dovere, magari con un bel set di adesivi sportivi e cattivi! ;-)
Difetti riscontrati:
1)le forcelle sono troppo morbide / gli steli hanno una pessima vernice di protezione visto che è bastato qualche mese di permanenza nei pressi del litorale romano per corrodersi; 2)da quando l'ho portata a fare il secondo tagliando ha sofferto di problemi all'impianto di carburazione; 3)mi si è rotto il collettore dell'aspiratore....e buttava benzina sul tubo rovente che arriva allo scarico; 4)ha avuto una perdita del liquido di raffreddamento che formava pozze verdi e rigagnoli vari sul motore; 5)si scarica la batteria un po' troppo in fretta nonostante non l'abbia mai lasciata ferma per più di qualche giorno: in 2 anni oltre quella che già c'era, ho dovuto ricomprarla ben 2 volte! Dove sta la dispersione?; 6)le vernici utilizzate per la carena e soprattutto nella parte finale delle manopole sono scadenti e "partono" con facilità: la ruggine non vede l'ora di installarsi; 7)in 1 anno e 1/2 ho dovuto chiamare il carro attrezzi 5/6 volte perché la moto mi ha lasciato a piedi, ogni volta per un motivo diverso; 8)non c'è un display con la temperatura dell'olio né quella dell'acqua / soprattutto la lancetta del livello del carburante e magari un orologio sarebbero MOLTO graditi.
Voglio precisare che i meccanici che ci hanno messo le mani, nonostante facciano parte di officine autorizzate suzuki HANNO ROVINATO LA MOTO. Tra viti spanate, graffi sulla carrozzeria, cortocircuiti all'impianto elettrico, rimontaggi alla menopeggio, negligenza e incapacità di risolvere i problemi MI HANNO FATTO SPENDERE L'IRA DI DIO e perdere altrettanto tempo. Il peggio è stato quando hanno spanato la valvola dell'aria nel carburatore.....e per non parlare di quella del freno posteriore! Stretta a morte, l'olio corrosivo dei freni mi é schizzato su tutta la gomma! Quello dei 24.000 km è stato l'ultimo tagliando che ho fatto in una officina poiché è assurdo pagare somme esagerate per poi accorgersi che la moto stava meglio prima. Colgo l'occasione per dire che L'ASSISTENZA SUZUKI E' UNA VERA SCHIFEZZA: il loro obiettivo sembra esclusivamente quello di vendere la moto e non di assistere il cliente dopo la firma sul contratto d'acquisto! Con il numero verde messo a disposizione non risolvono mai i problemi, e quello diretto della suzuki Italia a Torino? Ne vogliamo parlare? Squilla, squilla....peccato non risponda mai nessuno! A volte mettono persino il disco con gli orari di apertura e chiusura nel momento in cui dovrebbero essere operativi! ASSURDISSIMOOO!!! Da far loro causa!
Velocità: ho raggiunto i 225 Km/h ca. di tachimetro per qualche lungo minuto. Premetto che, volendo, avevo ancora un po' di gas, si porta una favola: basta sdraiarsi sul serbatoio e viaaa!!! (Per gli scettici preciso che io peso 56 kg e stavo senza bagagli).
Consumi: la mia beve parecchio, farò sui 15km/litro ma sto quasi sempre su di giri; l'autonomia col pieno è di circa 230 km. Consumicchia anche l'olio, soprattutto all'inizio: ricordarsi di controllare la finestrella e di cambiarlo ogni 6.000 km.
Manutenzione ordinaria: la lavo una volta a settimana, e subito dopo le piogge sabbiesche. Poi passo il PRONTO antipolvere, visto che la cera la rende lucida e la protegge, o se ho più tempo uso il polish. Passo la pasta sui cerchioni che, essendo chiari, si sporcano visibilmente... una fatica per pulirli! (Sul modello del 2000 sono color grigio antracite, avranno avuto un'illuminazione?!?) Ogni 3000 km circa invece lubrifico la catena. Per far luccicare la moto come un diamantino ci vogliono circa un'ora e mezza/due. Consiglio di prepararsi psicologicamente prima.
Concessionari - abitando a Roma:
Purtroppo fino ad ora non ne ho ancora trovato uno che abbia fatto realmente un buon lavoro. Ho comprato la moto da CROMAC a monteverde e l'assistenza è stata pessima. Mai quanto da CRUCIANI sulla tiburtina - IL PEGGIO DI TUTTI - che mi ha fatto spendere 560.000 lire per il tagliando dei 24.000 km e che mi ha fatto chiamare subito dopo il carro attrezzi per un paio di volte per riportagliela, grazie alla loro superficialità nell'operare (..e si sono tenuti la moto per oltre tre settimane!!). Inoltre non mi hanno nemmeno passato in garanzia un pezzo che si era spaccato e che invece un altro concessionario mi avrebbe cambiato gratuitamente come da libretto... Per finire in bellezza poi hanno spaccato una parte del carburatore e non si sono nemmeno presi la responsabilità del danno che hanno provocato!! ASSURDO! Un vero schifo! Ma chi ha messo le mani nella mia moto? Un macellaio? Sarebbe da intraprendere la cosa per vie legali! Nemmeno 1000 km dopo ho dovuto riportare la moto in officina (ma stavolta non sono andata da loro) e per riparare il problema che avevano causato gli incompetenti ho dovuto pagare altre 200.000 lire. Vi sembra giusto? Comunque tutte le fatture che mi sono conservata le allegherò a una bella letterina che scriverò e che spedirò a tutte le riviste di moto e naturalmente alla suzuki Italia (ammesso che esista). Da PAPAMOTO a torpignattara il servizio è un po' lento. Se utilizzate la moto 365 giorni l'anno come me non è proprio il massimo. Nonostante ciò quando ve la riconsegnano sembra che vada meglio e sono riusciti a far passare gli steli della forcella rovinati in garanzia..
VOTI: CRUCIANI = SOTTOZERO - CROMAC = 3/10 - PAPAMOTO = 6/10
I tagliandi costano tutti parecchio, dalle 250.000 alle 600.000 lire. Naturalmente per la durata della garanzia conviene farli fare dal personale di un'officina autorizzata anche se è un po' una roulette russa....
Gomme: come già detto prima, io ho montato le PIRELLI DRAGON GTS, anche perché le Metzeler 4 non mi sono mai piaciute, soprattutto sul bagnato, visto che secondo me è una moto già troppo leggera dietro e tende a sbandare con facilità.
Le gomme a Roma si possono acquistare a v.le Glorioso da MotoPneus o a San Pietro da Donati... dove però costano di più! Dal primo poi posso dirvi che anche se bucate (capita ahimé!) con 15.000 lire circa ve la cavate. Naturalmente lo dico per esperienza personale...#!%$@#!
Conclusioni: la mia motina, quando era ancora in garanzia, stava più tempo in officina che per le strade. Ora che le faccio fare la messa a punto ogni 6.000 km da un amico che prepara le moto per le gare devo dire che va una meraviglia: maneggevole, scattante, comoda, veloce e... bella! Una cosa rimane essenziale: solo i meccanici in gamba devono metterci le mani.....OCCHIO! ;-)
(Veronique)

_________________

SV650S
colore: blu anno 2000
tagliandi: 2

Modifiche particolari: Molle anteriori, olio, e ho fatto sfilare le forcelle di 1 cm. Ho rirato l'ammortizzatore posteriore.
Dopo avere appurato subito che era troppo morbida sia anteriormente che posteriormente, mi sono decisa a farle qualche modifica:
- molle: le ho fatto mettere il kit nuovo che usano per la il monomarca, molle e olio al prezzo di lire 350.000. Posso garantire che in questo modo anteriormente è letteralmente cambiata, non è più lei. Nelle curve veloci, lente e misto, quando la butti giù lei ci sta, non dà accenno a saltellamenti o cose del genere, è liscia e fluida (per capirci piega da dio)
- sospensioni posteriori: l'ho tirata di una tacca e posso garantirvi che è cambiata anche lì è stabile e non da preoccupazioni.
- steli forcella: per poterla caricare più sull'anteriore in moto da gestirla più cattiva, le ho sfilato di + o - 1 cm e la differenza si sente, un male boia ai polsi, ma pieghe meravigliose!
Future modifiche: Marmitta Racing del monomarca rialzata e monoposto, pare che con la marmitta rialzata racing guadagna 2 cavalli!

Difetti riscontrati: gli unici difetti trovati da me sono che è troppo morbida sia come sospensioni anteriori che posteriori e le gomme che monta fanno proprio schifo.

Velocità: la casa la da’ per 215 km con lo scarto di 5 km in meno, beh io l'ho tirata a palla, in scia alla R6 e praticamente spiaccicata sul serbatoio mi è arrivata di contachilomentro a 245 km e andava ancora su, ma la strada era finita.

Consumi: io non sono una che può certo dire che vado al risparmio, la mia media è tra i 160/200 km e ho potuto constatare con mia grande gioia che mi ha fatto i 20 con 1 litro

Gomme: Posso dire con tutta franchezza che le MZ4 che monta la rovinano, le gomme migliori per questa moto sono senza ombra di dubbio le Pirelli Dragon corsa EVO 5.000 km!

Concessionari: Io l'ho presa da Conti Moto a Como e abito a Milano, sono andata lì perché quando ho fatto il tagliando mi è stata data la moto sostitutiva per tornare a casa (Ducati 750ss ma ti danno anche le più cattive, basta dirlo tempo prima). Mi ha fatto un bello sconto e la mettono a posto a meraviglia, abituati con i ducati, bicilindrica come loro, la
mettono a posto benissimo e ho pagato meno di una R6 del concessionario ufficiale.
Con modifiche e tagliando 589.000.

Conclusioni: Di moto ne ho provate e avute tante e posso dire che la SV650S non è una moto molto tranquilla a differenza di quanto pensano tanti, se guidata con cattiveria, diventa super, non perché è la mia moto, ma perché l'ho provata bene. Ha un’accelerazione che le altre 600 si dimenticano e un freno motore pari ai ducati e R1. Pinze dei freni buoni, è
grintosa, divertente, la puoi sfruttare al limite senza troppe paure.

(Taz)

Motocicliste ® 2000