Motocicliste
 
Login | Registrati |condividi su  

home page

La prima moto
come sceglierla
I modelli
quali le moto più adatte per cominciare
Le modifiche
- le prime difficoltà e come possiamo adattare la moto alle nostre esigenze
- Il cavalletto Ducati

Le nostre prove
ecco le moto che abbiamo provato

Database moto
il catalogo con dati e foto delle moto più diffuse

Meccanica 
corsa, alesaggio, pistoni...
Noleggio
Dove noleggiare una moto
Usato
suggerimenti per l'acquisto di moto usate

Accessori
curiosità

Carrelli e furgoni
cosa scegliere se si ha necessità di trasportare la propria moto?
Parcheggio
Bikeshuttle: il modo semplice di parcheggiare la moto in spazi ridotti

Moto: APRILIA TUONO 1000 R FACTORY

APRILIA TUONO 1000 R FACTORY
IL RUGGITO DEL LEONE

Due occhi luminosi seguono la striscia nera d’asfalto
che vorticosamente si arrampica tra i monti.
Il ruggito del motore insegue il proprio eco, come un leone nella savana.

APRILIA TUONO 1000 R FACTORYI mangiatori di riso si mettano al riparo: nella famiglia Tuono arriva la first lady dalle curve mozzafiato e dal carattere tutto pepe. Sul serbatoio bianco spicca il leone della casa di Noale che, come una fiamma rossa, lo cinge e riporta la memoria alla tradizione sportiva Aprilia.
Come sfondo l’indimenticabile tracciato della Levico-Vetriolo, una cronoscalata che fino a qualche anno fa suscitava clamore, mentre ora rimane solo un ricordo, il sapore di un mito che vivrà unicamente nella memoria. Il famoso tracciato, chiuso al traffico per la presentazione della Tuono 1000 R Factory, si snoda in un susseguirsi di curve veloci e tornanti, da mozzare il fiato.

La protagonista è lei. Muscolosa, aggressiva. Ma non incute timore. La si cavalca con facilità: altezza (810 mm) e larghezza della sella permettono ad un pilota di media statura di maneggiarla con sicurezza anche nelle manovre da fermi. Probabilmente avrebbe fatto comodo un maggiore angolo di sterzo, (qui è di 25°) poiché nelle inversioni di marcia, se la strada è stretta, bisogna destreggiarsi avanti e indietro un paio di volte prima di poter ripartire, ma la leggerezza della Tuono e il suo baricentro basso non mettono in difficoltà.

La posizione di guida è comoda, il manubrio alto e largo regala subito confidenza con il mezzo e la posizione delle pedane è un buon compromesso tra sportività e comodità.

Dalla cartella stampa apprendiamo che sono diverse le modifiche che rendono esclusiva la nuova nata in casa Aprilia: all’albero vengono dichiarati 139 cv, sono state fatte alcune modifiche ai condotti di scarico e alle valvole di scarico, anche i catalizzatori sono nuovi e la rendono più rispettosa dell’ambiente, mentre una nuova mappatura della centralina la rende più fluida e piacevole.

Per quanto riguarda le sospensioni troviamo una forcella Ohlins da 43 mm regolabile in compressione, estensione e precarico e un monommortizzatore posteriore sempre Ohlins, anch’esso pluriregolabile.
Sono nuovi anche i cerchi OZ in alluminio forgiato, più leggeri rispetto alla versione base.

Esteticamente è a mio giudizio la più accattivante delle Tuono: la grafica originale e le parti in carbonio le donano un look racing e piacevole.
Sicuramente un gioiello che non desidera passare inosservato!

Si gira la chiave. Il cruscotto, in parte analogico e in parte digitale, si accende e pare strizzarci l’occhio. Il rombo del motore vibra nel corpo metallico, poi attraverso la carne, fino al cervello.
Si apre il gas e, una dopo l’altra, vengono inserite le marce, grazie all’elasticità del motore, che farebbe sentire racing anche più inesperto dei piloti. Il ruggito non lascia spazio al silenzio della strade di montagna, nonostante sia chiusa al traffico. Fin dai bassi regimi, grazie ad una buona distribuzione della coppia, il motore tira fuori dalle curve con estrema facilità, semplicemente ruotando la manopola del gas. E sui rettilinei la strada non è sufficiente per assaggiare tutto l’allungo di cui è capace la Tuono.
Curve, curve, curve.
Lo spostamento nei cambi di direzione risulta facile e intuitivo. La sensazione è quella di poter effettuare questa manovra con più naturalezza, impiegando meno forza.

Grazie all’impianto frenante Brembo (lo stesso della Tuono 1000 R) la decelerazione è modulabile. Nonostante il notevole mordente, infatti, la potenza frenante è ben distribuita sulla lunghezza della leva (che è regolabile).

Arrivano i tornanti.
Anche alle basse velocità la Tuono Factory ha un buon equilibrio. Nei tornanti non si percepisce la sensazione di caduta all’interno della curva e l’unico difetto della moto è quello di avere un leggero effetto “on-off” dell’erogazione, percepibile solo ai bassi regimi di rotazione del motore. Per evitare questo effetto indesiderato sarà necessario entrare in curva con il gas puntato, senza chiuderlo del tutto, quindi con un po’ di pratica, anche i meno esperti potranno evitare di sentire il motore strappare.
Gas, gas e ancora gas.
Con sinuosa fluidità si esce facilmente da ogni curva, lenta o veloce che sia. E poi ancora via, una marcia dopo l’altra, mordendo l’asfalto metro dopo metro. La Tuono Factory ha il carattere dell’arma da combattimento. Metallo e tecnologia. Precisione e raffinatezza.

I trecentocinquanta pezzi in cui verrà prodotta indicano che nasce con l’intento di voler essere un giocattolo d’elite. Il prezzo di 13.990 euro (franco concessionario) lascia intendere che si cavalca qualcosa speciale.
Di sicuro non sarà necessario acquistare una moltitudine di parti after market per rendere esclusiva la vostra Tuono Factory. Lei è già così: unica e passionalmente italiana!

Mary Girotti

GALLERY
(clicca sulle foto per ingrandirle)

APRILIA TUONO 1000R FACTORY
1
APRILIA TUONO 1000R FACTORY
2
APRILIA TUONO 1000R FACTORY
3
APRILIA TUONO 1000R FACTORY
4
APRILIA TUONO 1000R FACTORY
5
APRILIA TUONO 1000R FACTORY
6
APRILIA TUONO 1000R FACTORY
7
APRILIA TUONO 1000R FACTORY
8
APRILIA TUONO 1000R FACTORY
9
APRILIA TUONO 1000R FACTORY
10
APRILIA TUONO 1000R FACTORY
11
APRILIA TUONO 1000R FACTORY
12
APRILIA TUONO 1000R FACTORY
13
APRILIA TUONO 1000R FACTORY
14
APRILIA TUONO 1000R FACTORY
15
APRILIA TUONO 1000R FACTORY
16
APRILIA TUONO 1000R FACTORY
17
APRILIA TUONO 1000R FACTORY
18
APRILIA TUONO 1000R FACTORY
19
APRILIA TUONO 1000R FACTORY
20
20 immagini

SCHEDA TECNICA

Motocicliste ® 2000