Motocicliste
 
Login | Registrati |condividi su  

home page

MOTOCICLISTE
Astrid & Honda CBR 600 - Palermo

il Cbr di Astrid prima della cura...SONO UNA DI QUELLE POCHE, STRANE, CREATURE QUASI SOPRANNATURALI CHE IN MOTO STANNO RIGOROSAMENTE ALLA GUIDA, IN BARBA AL SOLITO STEREOTIPO DI FEMMINUCCE PASSEGGERE, SCARROZZATE QUA E LA' DALL'AMICO O DAL FIDANZATO. NON E' CHE CE L'HO CON CHI SI ATTIENE ALLA "TRADIZIONE", MI DA' SOLO UN PO' FASTIDIO IL FATTO CHE NOI "RIVOLUZIONARIE" VENIAMO TROPPO SPESSO, ANZI DIREI SEMPRE, GUARDATE COME SE SOVVERTISSIMO L'ORDINE NATURALE DEL MONDO, COME SE CAMMINASSIMO CON I PIEDI SUL SOFFITTO... GUARDATE, SQUADRATE, GIUDICATE, INVIDIATE, CRITICATE, AMMIRATE, ECC., ECC. UN FATTO E' CERTO: DOVUNQUE SI VADA NON SI PASSA INOSSERVATE! IL CHE, DEVO DIRE CON SINCERITA', FA PIACERE NELLA MAGGIOR PARTE DEI CASI, MA A VOLTE DIVENTA PROPRIO UNA GRAN SECCATURA. DA UN LATO TI GRATIFICA IL FATTO DI ESSERE UNA CHE FA QUALCOSA DI "DIVERSO" DALLA MASSA, DENTRO DI TE SAI CHE LO FAI CON UNA SINCERA PASSIONE, E' UNA QUESTIONE FRA TE E LA TUA MOTO, UN RAPPORTO CHE NASCE, SI EVOLVE, CAMBIA, FINISCE, RICOMINCIA, UN PO' COME I RAPPORTI UMANI, CERTO PIU' SEMPLICE E SUPERFICIALE, MA PUR INTENSO ED EMOZIONANTE... DALL'ALTRO LATO, COME SPIEGARE TUTTO QUESTO A CHI TI GUARDA DALL'ESTERNO E MAGARI SI LASCIA ANDARE A SUPERFICIALI IMPRESSIONI, GIUDIZI, CONGETTURE SU DI TE DEL TIPO "MA CHISSA' CHE TIPA E' UNA CHE SE NE VA IN GIRO SU UN CBR600 COSi’?!" "MA SARA' UNA RAGAZZA NORMALE?" "MAGARI E' UNA DI QUELLE CHE SI SENTONO PIU' MASCHIO CHE FEMMINA" ... E VIA CON IPOTESI DI TUTTI I TIPI !
... e dopo la cura
A VOLTE VORREI CHE TUTTO QUESTO CHIACCHIERARE SU NOI DONNE/CENTAURE SI RIDIMENSIONASSE ALLA SEMPLICE CONSTATAZIONE DEL FATTO CHE ESISTE UNA VERSIONE FEMMINILE DI PROTAGONISTA DELLE DUE RUOTE, A CUI PIACE AVERE UN ROMBANTE 4 CILINDRI IN LINEA SOTTO IL CULO, CHE QUANDO APRI LA MANOPOLA DEL GAS LASCIA LA SUA PICCOLA SCIA DI GOMMA NERA SULL'ASFALTO... E' COSI’ DIVERTENTE! PERCHE' IL MONDO NON RIESCE A VEDERE LA COSA SEMPLICEMENTE PER QUELLA CHE E'? E CIOE' COME UNA PASSIONE, COME PUO' ESSERE QUELLA PER L'IKEBANA O PER LA CUCINA ? MAH! FORSE LA COLPA E' DEL CERVELLO A COMPARTIMENTI STAGNI DI MOLTE PERSONE, CHE SONO LE STESSE CHE TI GIUDICANO PER IL MODO DI VESTIRE, PER IL TIPO DI GENTE CON CUI TI VEDONO, PER L'AUTO SU CUI VAI IN GIRO... E CENTINAIA DI ALTRI FATTORI ESTERNI AL TUO ESSERE. E' PUR VERO CHE OGNI COSA CHE FAI PARLA UN PO' DI TE, MA NON BISOGNA CADERE NELLA BANALITA' DI IMPRESSIONI SUPERFICIALI E PRIVE DI FONDAMENTO. QUESTO STA AL BUONSENSO INDIVIDUALE.
A VOI MASCHIETTI MOTOCICLISTI SENTO SPESSO DIRE QUANTO SAREBBE BELLO SE CI FOSSERO PIU' DONNE IN MOTO, QUANTO SAREBBE BELLO AVERE UNA FIDANZATA CON CUI USCIRE IN MOTO FIANCO A FIANCO CONDIVIDENDO LA STESSA PASSIONE, MAGARI CON UN PO' DI SANO SPIRITO DI COMPETIZIONE... FATTO STA CHE LA MAGGIOR PARTE DI VOI FINISCE PUNTUALMENTE ACCANTO A QUALCUNA CHE POI, PIU' O MENO DOLCEMENTE VI COSTRINGE A SCEGLIERE FRA LEI E LA MOTO, UNA A CUI NON GLIENE PUO' FREGAR DI MENO DI QUALCOSA CHE PER VOI E' INVECE FONTE DI DIVERTIMENTO E SODDISFAZIONE, UN GIOCO PER BIMBI GRANDI, CHE A LORO SEMBRA DEL TUTTO INUTILE. ALCUNI DI VOI CEDERANNO, PAZIENZA, ALLE LUSINGHE DI UN ALTRO TIPO DI VITA FORSE PIU' DA "PANTOFOLAI" CHE DA INDIANA JONES. AUGURI COMUNQUE A QUESTI DI UNA VITA DIVERTENTE E GRATIFICANTE PUR SENZA LE DUE RUOTE A FARE DA COMPAGNE D'AVVENTURA!
ALLE MIE COMPAGNE D'AVVENTURA MOTOCICLISTE VORREI DIRE: PERSEVERATE TRANQUILLE PER LA VOSTRA STRADA, COLTIVATE LA VOSTRA PASSIONE SENZA SENTIRVI DEGLI EXTRA-TERRESTRI, E SOPRATTUTTO NON PERDETE MAI LA FEMMINILITA' CHE APPARTIENE A TUTTE NOI. NON STIAMO USURPANDO NESSUNA PREROGATIVA MASCHILE PER CUI SENTIRCI "MASCHIACCE" E "DURE", VOGLIAMO SOLO VIVERE UN AMORE CHE HA COME OGGETTO UN MOSTRICIATTOLO DI ACCIAIO E ALLUMINIO.

ASTRID

Motocicliste 2000