Motocicliste
 
Login | Registrati |condividi su  

home page

MOTOCICLISTE
Patrizia & Honda Dominator 650 - Milano

Sono nata a Chiavari il 05/04/1962, ma ho vissuto sempre a Milano tranne un breve periodo in provincia di Varese. La mia prima esperienza motociclistica, se così si può chiamare, è stata un Piaggio SI all'età di 17 anni! Dopo, solo automobili fino al 1998, l'anno in cui Pietro, rispolverando la sua antica passione per le moto (in verità mai dimenticata) ha comprato il DR BIG. Insieme abbiamo iniziato a frequentare IHM conoscendo tante persone fantastiche e abbiamo fondato la Mailing List dei "Polverosi": Pietro è appassionato di fuoristrada e sta tentando di trascinarmi per boschi e mulattiere! Ma andiamo con ordine: come passeggera ho scoperto il piacere di andare in moto, io che ne ho sempre avuto paura e che per anni gli ho praticamente impedito di comprarne una!

A settembre '98 ho comprato un Dominator 650 del '92 che ho chiamato "Brontolo". I motivi di questa decisione non mi sono ancora chiari: gli occhi di Pietro che brillavano di felicità solo al pensiero di vedermi in moto? Mi piacciono le sfide? l'idea di essere una delle poche donne che, non più ragazzine, hanno il coraggio di sfidare i luoghi comuni della gente? Non so, forse tutte queste motivazioni hanno contribuito.

Comunque, quella moto nera con la scritta Dominator in rosso che sfumava nel giallo mi guardava e mi diceva: "guarda come sono bella, sono fatta per te... e poi sono una vera occasione! Qualche minuto di esitazione e poi... fatto. Comprata.

Da quel momento è cominciato il calvario! Era un po' alta, toccavo appena con le punte dei piedi: mi fermavo e cadevo! Per tutto l'inverno non ho avuto più il coraggio di riprovare (mi ero procurata anche una distorsione della caviglia). In primavera, Pietro ha trovato un meccanico bravissimo che è riuscito ad abbassarla di qualche centimetro senza comprometterne troppo l'assetto. Prima, seconda, terza...semaforo rosso: freno, scalo, mi fermo...sono ancora sulla moto! Presa dall'entusiasmo, insieme a Pietro che mi seguiva con la sua moto e mi incoraggiava, mi sono ritrovata senza accorgermene fuori Milano, a 40 Km da casa! Il fine settimana successivo...500 Km!: destinazione Todi (in Umbria) a casa dei suoceri (molto preoccupati!), dopo una litigata al telefono con mia mamma (molto terrorizzata!). Due settimane dopo: Predappio, alla mitica Mototagliatella! L'estate del '99 è stata un susseguirsi di gite e viaggi, corti e lunghi: Liguria, ferie in Trentino, ancora Umbria, Isola d'Elba... totale: 8000 Km da marzo a settembre.

lumachinaFinora mi sono divertita a raccontarvi le mie "imprese", facendovi credere di essere molto brava...ma non è così. Ho infatti omesso alcuni particolari: la mia velocità in autostrada si aggira tra i 110/120 Km/h, se ci sono delle curve scende improvvisamente a 90 Km/h; sulle strade statali dritte: 70/80 Km/h, curvoni: 50/60 Km/h; tornanti(il mio terrore): 20/30 Km/h! Così mi sono guadagnata questa foto (lumachina), scattata da Pietro sulla strada di ritorno da una gita in Liguria: era esasperato! In città invece, andando quasi tutti i giorni in ufficio in moto, me la cavo abbastanza bene: il traffico non mi fa più paura.

Ho anche provato a fare qualche strada sterrata, ma solo con una leggera pendenza e una volta mi hanno portato in un bosco su un sentiero pieno di fango e pozzanghere... l'ho percorso tutto in prima per la paura, ma non sono caduta! Tutto sommato mi sono divertita, ma sull'asfalto mi sento più sicura!

Motocicliste ® 2000