Motocicliste
 
Login | Registrati |condividi su  

home page

Pilote
- le pilote italiane e straniere impegnate nei campionati
IUSM
un progetto di ricerca con Motocicliste
Link
I siti di pilote

Professione meccanico
Jessica Campos Ruiz

Sport

CHIARA FONTANESI
Mondiale MX Femminile 2012

CHIARA FONTANESIUn'altra gara una nuova vittoria! E’ questo il ritmo di marcia straordinario con il quale la campionessa della “scuderia” Sidi Sport Chiara Fontanesi sta affrontando il mondiale WMX 2012. La regina sempre più incontrastata del motocross mondiale è lei, non ci sono dubbi. La bella e grintosa fuoriclasse italiana dopo avere dominato la scorsa settimana in Croazia, domenica 10 giugno si è ripetuta anche nel Gran Premio di Slovenia, sul circuito di Orehova Vas, dove ha dettato la sua legge vincendo e allungando ancora di più sulle rivali nella classifica del mondiale. Questa volta a Chiara non è riuscita la doppietta, come accaduto nelle ultime due apparizioni mondiali, ma vincendo la gara 2 ha piegato la resistenza della rivale Kane, vincitrice del primo round di giornata, e in campionato ha rafforzato così la sua leadership che ora la vede volare con 63 punti di vantaggio proprio nei confronti della Kane.
PRESS OFFICE SIDI SPORT
11 giugno 2012

-----------------

CHIARA FONTANESIChiara Fontanesi ha centrato un’altra splendida vittoria nella categoria WMX nel GP della Croazia sul circuito di Mladina. Su di una pista mai vista prima, essendo alla prima edizione del gran premio, fin dal sabato ha fatto la differenza staccando di dieci secondi la seconda. Nelle due manche della domenica Chiara ha confermato il suo strapotere, mettendo in riga le rivali Kane e Charroux e chiudendo subito il discorso vittoria. Nella classifica mondiale ora Chiara guida con 60 punti di vantaggio sulla rivale Van Den Vekker.

PRESS OFFICE SIDI SPORT
4 giugno 2012

-----------------

CHIARA FONTANESI La regina del motocross si chiama Chiara Fontanesi. La campionessa parmense in sella alla sua Yamaha domenica 20 maggio si è aggiudicata la terza prova del campionato mondiale WMX 2012 andata in scena in Italia, sul circuito trentino di Arco.

Chiara Fontanesi ha messo in riga tutte le avversarie regalando ai colori Sidi una magica doppietta. Un risultato importante che l’ha proiettata sempre più in vetta alla classifica del mondiale. Prima sia in gara1 che in gara2 Chiara ad Arco ha battuto l’italiana Francesca Nocera e la polacca Joanna Miller. Dopo il secondo posto nel 2011 quest’anno Chiara sembra del tutto intenzionata a non farsi sfuggire il titolo iridato. Ora nel mondiale comanda con 144 punti davanti all’olandese Van der Wekken, seconda con 98 punti, e la francese Livia Lancelot, altra stella della scuderia Sidi, terza con 92 punti.

Una volta nascosta la folta chiama bionda e i suoi occhi dolci sotto il casco Chiara si trasforma in un’autentica macchina da guerra del motocross. Talento, grinta e determinazione sono le sue carte vincenti quando scende in pista. Lo stesso Tony Cairoli, il fenomeno incontrastato del motocross mondiale, di lei ha detto: “è molto brava, ha talento e una grande tecnica in moto”.

Ad accumunare questi due fenomeni oltre alla passione per il fango e la polvere ci sono gli stivali Sidi Crossfire, gli stivali dei campioni. Entrambi infatti fanno parte della scuderia dei campioni Sidi Sport. Una grande soddisfazione per Sidi che può vantare di avere tra le sue fila i numeri uno, sia in campo maschile che in campo femminile, del motocross mondiale.

PRESS OFFICE SIDI SPORT
Maser (Treviso), 23 maggio 2012

-----------------

CHIARA FONTANESIDue secondi posti di manche e uguale risultato finale nel Gp di Francia per Chiara Fontanesi che rimane in testa al mondiale in una domenica difficile a causa del tempo.

Non ha voluto rischiare, ha preferito pensare al mondiale e conquistare due preziosi secondi posti che le permettono di mantenere la tabella rossa. Chiara Fontanesi a Castelnau de Levis ha corso con giudizio in una giornata tremenda dal punto di sita meteorologico. Pioggia e vento hanno consigliato alla parmigiana di non rischiare, dopo un sabato da protagonista assoluta.
Il sabato il terreno era fangoso ma in modo uniforme, oggi tutto è cambiato. Pioggia torrenziale, terreno difficile e tanto vento che hanno consigliato a Chiara di non strafare per tenere il passo della Lancelot. In gara 1, Kiara, è scattata male, tra le ultime, e ha dato vita a una furiosa rimonta che l’ha portata al secondo posto. Era arrivata in scia alla Lancelot: “ma era troppo pericoloso attaccare – ha detto la Fontanesi- e così mi sono accontentata dopo essere risalita dal fondo. C’era tanto vento e freddo ed è stato difficile correre in quelle condizioni.”
Nella seconda manche la pilota del team Yamaha Fonta MX si è ancora accontentata della piazza d’onore.
“La pista era ancor più difficile, continuava a piovere, il vento era insistente e forte. La Lancelot voleva vincere a tutti i costi in casa, io invece ho pensato al campionato. Nelle prove, fino al warm up sono stata la più veloce e pensavo di poter vincere, ma poi il meteo ci ha messo lo zampino rovinando i miei piani.
Certo avrei voluto bissare il risultato di Valkenswaard, ma oggi ho preferito accontentarmi. Il campionato è lungo e questi punti fanno bene alla classifica e mantengo comunque la tabella rossa.”

GP FRANCIA:
1. manche: 1. Lancelot (Kawasaki); 2. Fontanesi (Yamaha); 3. Charroux (Yamaha); 4. Kane (Ktm); 5. Van Den Vekken (Honda)
2. manche: 1. Lancelot (Kawasaki) 10 giti in 25’38”174; 2. Fontanesi (Yamaha) a 34”276; 3. Van Den Vekken (Honda) a 38”188; 4. Kane (Ktm) a 38”364; 5. Veenstra (Ktm) a 45”800
Classifica Gp: 1. Fontanesi 50; 2. Lancelot 44; 3. Van Den Vekken 36; 4. Kane 36; 5. Charroux 35
Mondiale: 1. Fontanesi 94; 2. Lancelot 92; 3. Kane 67; 4. Van Den Vekker 66; 5. Veenstra 58

Chiara Fontanesi press www.kiarafontanesi8.com
15 aprile 2012

-----------------

Due vittorie schiaccianti per la Fontanesi a Valkenswaard, prima prova del mondiale Femminile. Ora la parmigiana guida il campionato a punteggio pieno.

Due vittorie in solitaria, due manche perfette. Ha iniziato così, tenendo a distanza le avversarie il mondiale 2012 di Chiara Fontanesi. Sulla difficile sabbia olandese di Valkenswaard, la pilota della Yamaha 250 4 tempi del Fonta MX, non ha avuto rivali. E nemmeno l’influenza e una manche di qualifica corsa in rimonta l’ha fermata. Dopo avere dato spettacolo, nella manche che attribuiva lo schieramento al cancelletto, grazie a una rimonta stupenda dall’ultimo al secondo posto, nelle due gare che attribuivano i primi punti ha corso in modo magistrale.
Ha dominato la prima manche, corsa domenica, partendo prima e staccando subito la campionessa in carica Laier. E lo stesso ha fatto nella seconda gara, quella di oggi. È scattata subito davanti a tutte e con il passare dei giri ha staccato la francese Lancelot e la Laier infliggendo loro un buon distacco e potendo così arrivare a braccia alzate.
La Fontanesi è in forma smagliante e si è visto su un terreno insidioso come quello olandese. Ha iniziato al meglio la stagione e ora comanda il mondiale a punteggio pieno.
“Sono felicissima per questa vittoria. Ci tenevo tanto a iniziare al meglio su di una pista che mi piace molto. Tutto è andato bene e per questo ringrazio la mia squadra e Yamaha per l’ottimo lavoro svolto. Io da parte mia mi sentivo bene e ho cercato subito di imporre il mio ritmo e staccare le avversarie nonostante i tanti doppiaggi da effettuare che mi hanno fatto perdere tempo in alcune circostanze. Ora guardo alla prossima gara, domenica prossima, e cercherò di dare il massimo su di un terreno totalmente diverso da quello di Valkenswaard. Però bello iniziare così e il risultato mi carica al massimo. ”

Classifiche:
prima manche: 1. Fontanesi (Yamaha) 11 giri in 26’38”719; 2. Laier (Kawasaki) a 5”336; 3. Lancelot (Kawasaki) a 9”199; 4. Kane( Ktm) a 1’19”136; 5. Petterson (Ktm) a 1’21”491
seconda manche: 1. Fontanesi (Yamaha) 10 giri in 25’12”264; 2. Lancelot (Kawasaki) a 9”670; 3. Laier (Kawasaki) a 19”116; 4. Petterson (Ktm) a 1’07”336; 5. Veenstra (Ktm) a 1’36”759
Campionato e classifica gara: 1. Fontanesi 50; 2. Lancelot 42; 3. Laier 42; 4. Petterson 34; 5. Kane 31

Chiara Fontanesi press www.kiarafontanesi8.com
aprile 2012

-----------------

CHIARA FONTANESIChiara Fontanesi è pronta per dare l'assalto alla corona iridata del motocross Femminile. La bionda diciottenne di Parma dopo il secondo posto dello scorso anno vuole migliorare il risultato finale.

Chiara Fontanesi, sguardo sveglio e simpatico, è la realtà italiana del mondiale cross femminile, pronto a scattare il 9 aprile da Valkenswaard. Non ha certo bisogno di presentazioni: nel 2011 è arrivata seconda nella serie iridata e se non avessero annullato le ultime due prove, chissà. Rimane il fatto che al terzo anno di mondiale è stata l'unica in grado di mettere in serio pericolo Stefy Laier, la campionessa in carica.

Quest'anno l'obiettivo è solo uno. “Vincere il mondiale. Parto per farlo e sono motivata per riuscirci.” Racconta Chiara, maggiorenne dal 3 marzo scorso.
La più giovane pilota del cross femminile, 18 anni, è dunque pronta alla sfida in uno sport , per molti, non propriamente da ragazza.
“Sono salita per la prima volta in moto all'età di 2 anni e mezzo e da allora non sono più scesa. Ho poi cominciato a correre e a vincere. Mi piace il Motocross e ora assorbe tutte le mie energie.”

Alle gare vai sempre con la tua famiglia: i tuoi genitori hanno allestito un team per te e tuo fratello. Quanto è importante il loro supporto nella tua carriera?
“I miei sono la base di tutto. Mi seguono da sempre e per me sarebbe difficile fare una gara senza loro, specialmente senza mio papà: conosce ogni minimo dettaglio e purtroppo o per fortuna se non ci fosse lui alle gare, ovviamente quelle titolate, sarebbe come correre senza una ruota. Il supporto di tutta la mia famiglia è davvero importante per me!“
A differenza di altre concorrenti, Chiara, è femminile al 100%: unghie lunghe e ben curate, capelli lunghi e sempre attenta all'abbigliamento. Ma anziché andare nei locali, come i coetanei, frequenta le piste.
“Mi piace vestirmi bene, mettere i tacchi e curarmi. Sfatiamo il mito che le donne che corrono devono essere maschiacci. Siamo anche noi ragazze. Solo che io alla discoteca preferisco correre in moto e vincere.”

Anche per il 2012 Chiara sarà in sella alla Yamaha, portata in pista dal team di famiglia, Fonta MX, e preparata dal team Rinaldi. Una YZ 250 ufficiale per tentare la conquista del trono iridato.
“Rispetto allo scorso anno la mia moto è migliorata tanto, sia nell'erogazione del motore che nelle sospensioni. Il team Rinaldi e la Yamaha Europa hanno fatto un gran lavoro e da parte mia cercherò di dare il massimo.”
Per preparare la prima gara della stagione, sull'insidiosa sabbia di Valkenswaard, la Fontanesi ha passato un periodo in Belgio ad allenarsi, per poi ritornare in Italia e vincere la prima prova dell'italiano femminile, disputata il 1 aprile a Mantova.
“Mi sono allenata bene in questo periodo e mi sento in forma. L'infortunio al braccio patito a inizio anno è passato e sono pronta per iniziare il mondiale. Domenica sono tornata in Italia per difendere il numero 1 nell'italiano ed è andata bene. Ho vinto entrambe le manche facendo segnare buoni tempi. Sono soddisfatta del lavoro svolto e ora in questi ultimi giorni prima della gara olandese mi allenerò ancora sulla sabbia.”
Cosa ti aspetti dalla gara di Valkenswaard?
“Difficile dire cosa ci si aspetta, ma una cosa è certa: voglio dare il massimo su di una pista a me favorevole. Quindi aspetto solo di vedere cosa succede.”

Mettendo da parte per un attimo il campionato alle porte. Cosa significa per te la moto, perché l'hai scelta, visto che sei anche brava nella ginnastica, e qual è il tuo sogno nel cassetto.
“Quando ancora ero alle elementari praticavo ginnastica artistica a livello agonistico, ogni mio giorno era impegnato a 360 gradi. Uscivo da scuola facevo allenamento in moto e poi in palestra fino alle 9 di sera. Non era facile sostenere quel ritmo, così ho scelto la cosa che mi piaceva di più, che mi veniva meglio e soprattutto che mi differenziava da tutte le altre ragazze, la moto. Ogni giorno che passava mi piaceva sempre di più. Per gioco o per scherzo ora vado in moto come se fosse una cosa normale.
Per me il motocross è come una medicina senza la quale non potrei vivere. Mi diverto e faccio quello che più mi piace e soprattutto mi rende felice! Credo che il motocross sia davvero tutto.”

Chiara Fontanesi press
www.kiarafontanesi8.com
aprile 2012

CHIARA FONTANESI

 

Motocicliste 2000