Motocicliste
 
Login | Registrati |condividi su  

home page

Pilote
- le pilote italiane e straniere impegnate nei campionati
IUSM
un progetto di ricerca con Motocicliste
Link
I siti di pilote

Professione meccanico
Jessica Campos Ruiz

Sport

Susanna Grasso
La vicecampionessa di Motorally 2008 ci racconta la sua storia di
passione e vittorie sulle ruote tassellate

SUSANNA GRASSOA prima vista non si direbbe mai che Susanna si trova a suo agio tra fango e motori: giovane, esile e delicata di corporatura, con i capelli lunghi ed ordinati ed un sorriso dolce. Invece Susanna Grasso è vicecampionessa nella categoria femminile del CAMPIONATO ITALIANO MOTORALLY FMI della stagione 2008.

Il suo inseparabile destriero è il Fantic Caballero classe 50, con il quale già da alcuni anni sale sui gradini del podio delle competizioni off road. Le ruote tassellate ce l’ha nel sangue e questa grande passione l’ha ereditata dal padre, Augusto Grasso, ex campione di trial intorno agli anni ’80.

“E' stato il mio papà a farmi salire in moto circa tre anni fa” racconta Susanna “quando anche lui è risalito di nuovo in sella, dopo 18 anni di astinenza. Ha acquistato due cinquantini Hm, uno per ciascuno. Abbiamo così cominciato a girare l'Italia con le Motocavalcate: delle bellissime esperienze per imparare divertendosi. Presto mi sono iscritta al primo corso di moto con Enrica Perego e lì ho inziato ad assaporare il piacere di condividere la passione delle due ruote in compagnia di ragazzi e ragazze della mia età!”

Attraverso Enrica Perego, Susanna si avvicina casualmente alla competizione, pur non avendo sentito prima l’esigenza di mettersi alla prova nell’agonismo.

“Sebbene inizialmente fossi contraria all'idea di fare competizione, nel 2006 la casa motoristica Fantic Motor con l'immancabile cooperazione del Team milanese OldFarmRacing e dell'associazione Donne Fuoridistrada di Enrica Perego, mi convincono a partecipare all'Endurose in sella ad un Fantic 50. L’Endurose è una gara tutta in rosa che viene proposta quasi ogni anno in Francia ed è stata la mia prima vittoria!”

L’esito positivo di questa esperienza, nonché il supporto e l’entusiasmo del padre con cui Susanna ha continuato a condividere le avventure off road, hanno convinto la giovanissima ad avvicinarsi sempre più al mondo dell’enduro: ha seguito così altri corsi tenuti da “Donnefuoridistrada”, Stefano Passeri plurititolato dei campionati enduro e due edizioni della Scuola Federale di Motorally.

Il passo tra l’avvicinarsi alla disciplina del rally al confrontarsi in gara con i piloti nazionali è stato breve:

“Nel 2006 ho fatto le mie prime due gare di Motorally a Paesana” ci racconta ancora Susanna “e tanto mi sono spaventata e terrorizzata quanto divertita e compiaciuta! Così nel 2007 e nel 2008 ho partecipato all’intero Campionato, anche perchè una volta "integrata", ho trovato una compagnia piacevole e divertente all'interno del mio motoclub e un ambiente via via più familiare nei paddock”.

Già alla sua prima esperienza, la Grasso ha messo i piedi sul podio, aggiudicandosi un terzo posto nella classe 50 al Campionato Italiano Motorally e al RaidTT di Sardegna nel 2007, mentre lo scorso anno è stata titolata vicecampionessa nella categoria femminile Motorally.

Insomma, nonostante il fisico minuto e la recente esperienza su due ruote, Susanna semina polvere e accumula titoli… e nel frattempo studia Ingegneria per l'ambiente e il territorio a Torino. Alla domanda progetti agonistici per il futuro, risponde:

“Per ora non ho mai partecipato alle gare con l'intento di vincere ma con quello di divertirmi, consapevole anche dei miei limiti e prendendo atto del mio scarso allenamento... Ma con il tempo vedremo... Chissà...”

Alessandra Manieri

 

Motocicliste 2000