Motocicliste
 
Login | Registrati |condividi su  

home page

Pilote
- le pilote italiane e straniere impegnate nei campionati
IUSM
un progetto di ricerca con Motocicliste
Link
I siti di pilote

Professione meccanico
Jessica Campos Ruiz

Storia: le motocicliste del passato

Motocross Femminile in Italia

Mi chiamo Rita Katia Soave, abito a Verona, ed ho 43 anni. Tutto iniziò nel 1980 da una semplice richiesta di imparare ad andare in moto, non una semplice moto da strada ma da cross fatta ad un ragazzo motocrossista. Risultato: sposata da ben 23 anni con lui Umberto e con due figli Fanny 18 anni e Rudi 14 anni affetti da morbo incurabile "moto" una per la strada l'altro per il fuoristrada con basi BMX .
Fino al 1984 l'unica cosa che Umberto mi permetteva di fare con la moto, oltre che aiutarlo con la miscela, lo scarico della moto dal carrello, ecc. era di fare qualche giro fuori dalla pista per finire la benzina o perché la moto era bucata. Finalmente il motoclub Verona nel 1984 decise di fare la prima gara Nazionale Femminile in Italia, pubblicò sulle principali riviste le modalità di iscrizione, le iscrizioni arrivarono e mi ritrovai a fare gli onori di casa. Dal Ciao Piaggio passai alla nostra vecchia moto di famiglia, un Maico 250 con telaio raddrizzato e spolverato per l'occasione, un agosto di ferie fatto di tentativi di allenamento, non più fuori ma dentro la pista, fino al grande giorno: la mia prima gara di motocross, indovinate con chi? Paola Dolci, sì c'era anche lei e molte altre. Un giorno memorabile e irresistibile.

La prima gara di Motocross nazionale riservata alla categoria femminile (FMI) è stata organizzata dal Motoclub Verona.
Il club non esiste più dal 1990, da quando la pista omologata per gare nazionali è stata chiusa dal demanio, la pista attualmente è in stato di degrado e in completo abbandono (il mio sogno nel cassetto: riaprire la pista di motocross del "Pestrino" e trasmettere la mia passione a chi vuole ammalarsi).
La gara femminile si è disputata il 23 settembre 1984 sul campo di motocross del Forte di S. Caterina detto "Pestrino" di Verona per classi 80/125/250 mentre come contorno alla gara nazionale, una regionale 250 junior "per maschietti".
La divulgazione e le modalità di iscrizione alla gara nazionale femminile è stata curata dalle principali riviste del settore "MOTOCROSS - MOTOSPRINT - MOTOTRE" con successo di iscrizioni ma per la giornata incerta, tra la pioggia e la bufera di vento e qualche impegno di fidanzati, con poche protagoniste al via.
Cito alcuni nomi che ricordo, non sono tutti perché alcune si sono ritirate. Per la classe 80: Roberta Ubiali, Patrizia Colombo, Sabrina Giacobazzi. Per la classe 125: le sorelle Alessandra e Paola Levrero di Genova, Alida Parisato. Per la classe 250: Paola Dolci di Roma ed io Rita Katia Soave di Verona.

Katia

Motocicliste 2000