Motocicliste
 
Login | Registrati |condividi su  

home page

Pilote
- le pilote italiane e straniere impegnate nei campionati
IUSM
un progetto di ricerca con Motocicliste
Link
I siti di pilote

Professione meccanico
Jessica Campos Ruiz

Sport

Quando i tempi sono maturi

Francia, Canada e Italia. Vi domanderete cos’hanno in comune.
Semplice, tutte e tre hanno indetto un campionato di moto per sole donne in questa stagione! Segno che i tempi stanno cambiando un po’ ovunque.
Per fare qualche esempio: nel 1988 in Francia, il miglior tempo sul giro nel campionato femminile era di circa 6 secondi superiore rispetto al miglior tempo maschile (circuito Carole), mentre nel 1991 il gap si era ridotto a 2 secondi.
Nel 2003 in Canada è stato disputato un campionato femminile nello stato del Quebec, quest'anno invece assume una valenza nazionale in quanto una delle gare previste verrà disputata nel circuito Mosport nell’ Ontario.
In Italia, tanto per tornare a casa, l'ultimo campionato femminile risale a circa 10 anni fa e si è poi sopito per mancanza di partecipanti. Quest'anno, a pochi giorni dalla prima gara del neonato Trofeo Italiano Motocicliste che si terrà domenica 7 marzo a Vallelunga, abbiamo già oltre 60 iscritte al trofeo.
Che dire… Tenetevi forte! Stiamo arrivando!

Ma andiamo a vedere più da vicino i nostri trofei “gemelli”.

DREAM CUP (Francia)
E’ stata indetta dall’omonima associazione, fondata da Claire Tourres e Daniel Sartor (entrambi piloti con un curriculum di tutto rispetto), in collaborazione col Moto Club Lésigny e la Motors Events Europe.
Dream Cup L’idea di base è quella di offrire alle ragazze “che gli danno il gas” l’occasione ideale per mettersi alla prova in una vera competizione, occasione da sfruttare anche come trampolino di lancio verso il mondo delle corse. Questa novella “Coppa al femminile” nasce dunque sotto l’egida della F.F.M. (Federazione Motociclistica Francese) ed in conformità con i regolamenti delle gare “promotion”, come gara di velocità classica, e per questa prima edizione è stata concepita in un’unica gara, che si disputerà nel Circuito Carole (su un persorso di ca. 30 km) nei giorni 19 e 20 giugno 2004.
Nel 2005 si prevedono invece 7 o 8 gare (velocità ed endurance), da disputarsi nei vari circuiti nazionali (tra cui Le Mans e Magny-Cours). Queste le categorie di moto ammesse:
- Naked 4 cilindri 600 cc: HONDA Hornet, YAMAHA Fazer, SUZUKI Bandit 600 e 600S, TRIUMPH Baby Speed...
- Naked 2 cilindri inferiori a 750 cc: SUZUKI SV 650, DUCATI Monster e CAGIVA Raptor...
- Naked 2 cilindri 500 cc: HONDA 500 CB, KAWASAKI 500, SUZUKI GS500...
Le partecipanti dovranno avere almeno 16 anni ed essere in possesso di regolare patente di guida; l’iscrizione alla gara costa 110 Euro (tutte le info le potete trovare sul sito della Dream Cup).
Ma facciamo un passo indietro, e ripassiamo un po’ di storia dei campionati femminili in Francia:
- 1988-1990 Coupe Motor-Eve, su Yamaha TZR 250 di serie, stesso regolamento delle gare “Promosport”;
- 1991-1994 Trophée Féminin de Vitesse, stesso regolamento della Coppa Motor-Eve ma aperta a tutte le marche di moto.
Il 1995 fu l’ultimo anno per questa competizione, si iscrissero 15 concorrenti e i media non diedero alcun risalto all’evento. Le organizzatrici decisero di abbandonare il progetto a fine stagione.

TROPHEE FEMININ (Canada)
TROPHEE FEMININNato da un’idea di Jean-Marie Pesci e Dany Torchy (il primo, francese, è un amico di Catherine Druelle, organizzatrice del sopraccitato Trophée Féminin de Vitesse in Francia, entrambi piloti con la voglia di far correre anche le ragazze), il Trophée Féminin 2003 è stato disputato nel Quebec in 3 giornate di gara, divise in due categorie (carenate 600cc e Over), alle quali hanno partecipato in totale 11 ragazze. Quest’anno si replica, ma stavolta le gare saranno cinque, e - come anunciato - assume una valenza nazionale poiché si disputerà nei circuiti di St-Eustache, Mosport (Ontario) e Shannonville. L’organizzazione mette a disposizione delle concorrenti uno staff di meccanici sempre presenti durante i fine settimana di gare, per aiutarle a mettere a punto le loro moto gratuitamente, dei gazebo e dei piloti professionisti per dare consigli su come affrontare le varie gare. Sono previste inoltre giornate di turni liberi e di stage di pilotaggio, per agevolare le ragazze e prepararle nel modo migliore.
Info su www.tropheefeminin.org

Alessandra Sisto

Motocicliste 2000