Motocicliste
 
Login | Registrati |condividi su  

home page

STORIE

COSA SOGNANO LE MOTOCICLISTE?

COSA SOGNANO LE MOTOCICLISTE?Dal sogno, divertentissimo, di una delle ragazze - che ha "visto" il prossimo raduno delle motocicliste con corsi di guida anche di shuttle ;-) - ci siamo chieste e raccontate come e quanto la passione per la moto ci accompagni anche di notte nei nostri sogni (quelli veri, non ad occhi aperti!).

Eccone alcuni...

(a tutti i motociclisti, uomini e donne: se volete raccontarci i vostri sogni - che parlino di moto ovviamente! - potete scrivere a info@motocicliste.net)

Sogni
Stanotte ho sognato di venire al prossimo raduno di motocicliste.net.
Era al mare, arrivavo e come prima cosa mi facevo una bellissima nuotata in un mare
limpidissimo, modello Sardegna. Poi andavo a impossessarmi della camera - eravamo tutte in albergo. Impossessarmi non e' proprio corretto, perché per quaranta minuti ho sognato di girare per l'albergo alla ricerca della mia stanza, la 201. L'albergo aveva circa 380 camere - e tutte sullo stesso piano, un albergo smisurato! Le camere avevano il pavimento ricoperto di tappeti bianchi "a pelo lunghissimo" e sopra i letti c'erano anche coperte pelossissime tutte bianche. Erano camere enormi, spaziosissime e piene di luce. A un certo punto identificavo la zona in cui doveva trovarsi la mia camera e scoprivo che si trovava vicino a una delle tante piattaforme sparse per l'albergo per la PARTENZA DEGLI SPACE-SHUTTLE!!! C'era un simpatico viavai di gente che prendeva gli space shuttle come se prendesse il tram, tanti giapponesi, ma anche tanti tedeschi e gente un po' di tutto il mondo. Questo giusto per darvi un'idea di quello che il mio inconscio si aspetta dal prossimo raduno :-)
MotoPuh
 
Stanotte facevo cross su un costone roccioso in sella alla Bastard (nel sogno si inerpicava sui calanchi che era una meraviglia!), ero spaventata e distrutta ma fiera. Perché alla fine riuscivo a fare il tracciato che in molti uomini avevano invece fallito.
MimiJoy
 
Stanotte ho sognato che avevo un Fantic Caballero 300 (mai esistito peraltro) che non riuscivo a mettere in moto a pedale... dopo 20 colpi ci sono riuscita! E l'altra notte sognai che me ne andavo su e giù per le colline con la mia nuova motina... che non esiste ancora!
 
Succede che ogni volta che vado in giro in moto, quando torno a casa e vado a letto, sogno che sono ancora sulla moto, e specie se il giro è stato in montagna, piena di tornanti, mi trovo a fare le pieghe. Ripasso gallerie, curve, tornanti, spaventi presi, ecc... e quando mi sveglio al mattino, mi sembra di essere ancora lì. Tante volte mi sono anche svegliata durante il sogno perché il mio corpo ha fatto un movimento brusco, oppure sono saltata giù dalla moto. Una volta ho sognato di fare motocross con la povera "Bianca Neve". Era pieno di buche, ma era come se la mia motina volasse... Sarebbe bello se potesse veramente volare!
Gua
 
Esattamente un anno prima di comprare la mia moto e di prendere la patente, sognai che avevo comprato una bella Hornet 600, azzurro metallizzato, nuova di zecca, che non avevo il coraggio di andare a ritirare perché non mi sentivo all'altezza di guidarla. Poi mi feci coraggio e decisi di andarla a prendere e una donna che lavorava dal concessionario me la fece vedere in tutto il suo splendore esortandomi a portarla via, tanto era mia! Io non avevo ancora l'assicurazione, ma lei insistette affinché andassi comunque a fare un breve giro nei dintorni, si fidava di me e del fatto che non avrei combinato dei guai. Ricordo l'emozione che provai a montarla, ad accendere il motore e partire. Ma c'erano degli uomini che mi guardavano e mi sentivo agitata perché non mi toglievano gli occhi di dosso, temevo di fare una figuraccia, invece partii senza problemi. Tuttavia, poco dopo mi accorsi che ero in una sorta di garage e per uscire c'era da fare una salita super ripida. Solo al vederla tremai, e se nell'affrontarla fossi caduta come una scema? Per fortuna mi sveglio. Nella realtà, invece della Hornet mi sono comprata una Transalp 650, non azzurra ma di color argento e, dulcis in fundo, sono caduta più volte, però il metatarso me lo sono rotta cadendo da ferma mentre partivo in una ripida discesa, altro che salita! Come dire: la realtà supera di gran lunga la fantasia.
Mary Sol
 
Un sogno ricorrente, che faccio da sempre: ho la moto, una enduro, si tratta di una Honda XL 125 bianca e rossa... e vado in moto semplicemente, in giro per la mia città. La cosa strana è che faccio questo sogno da quando avevo 11 anni (ora ne ho 29) e la moto non è mai cambiata, sempre la stessa. Sono cresciuta, ho comprato una moto, e mai e poi mai mi sarebbe venuto in mente di acquistare quella, infatti, ho sempre desiderato una naked e tale moto ho acquistato. Però ancora oggi nei sogni, la notte, scorrazzo per la città in sella a quella XL! Forse perché a 11 anni avevo un vicino di casa tale e quale a Morten Harket (il cantante degli A-Ha!), ma proprio identico e - toh la combinazione! - lui aveva proprio una Honda XL 125 ;-)
Bia
 
 
Motocicliste 2000