Motocicliste
 
Login | Registrati |condividi su  

home page

Tunisia (Laura)

Capo Nord (Milena)

Tunisia (Simonetta)

Tunisia (Silvia)

Tunisia (Erika)

Andalucia (Raduno WIMA)

Svizzera: Concorso dei passi svizzeri - Tour des Cols 2000

Africa Australe
BARBARA E MATILDE IN THE WORLD
http://www.barbaraematildeintheworld.it/index.htm

Le foto dall'Africa di Barbara e Matilde sono online.
La prima pubblicazione durerà fino al 3 di Dicembre... seguirà una seconda.

Dovevamo ammazzare il tempo sul traghetto per Istànbul. Amiche da pochi giorni e da qualche migliaio di Km, abbiamo presto capito che con una passione come la nostra la Turchia forse non sarebbe bastata. Volevamo un’avventura a due, volevamo un’avventura al femminile.
Week-end sulle Dolomiti? Settimana in Marocco?
“E se facessimo qualcosa di veramente avventuroso?”
Gli occhi hanno cominciato a sorridere!
“E se dicessimo al mondo che il motociclismo bmwista femminile va oltre qualsiasi immaginabile confine?” Il cuore ha cominciato ad accelerare!
Una bella chiacchierata con Maurizio Levi, grande professionista dei viaggi avventura, profondo conoscitore dell’Africa che ama intensamente e visita da anni, che ci propone due progetti: giro del Mediterraneo, quindi Africa del Nord oppure Africa Australe. E fa dei nomi magici: Namibia, Botswana, Zimbabwe, Sud Africa, Swaziland. Uno, due, tre, ci pensiamo giusto il tempo di un batter di ciglia; andremo in Africa Australe.

Per scrivere a Barbara e Matilde bmw2001@libero.it

BARBARA
Amante delle andature turistiche,
predilige itinerari naturalistici.
Percorsi Km. 100.000.
CV motociclistico
BMW R45,
BMW R100R,
BMW R1150R

La Lady
Forte temperamento,
ama le imprese eccezionali.
Necessita di dosi giornaliere di adrenalina.
Motto: never take no as an answer.
Peculiarità: si priva di tutto, ma non del phon!
Dice di Matilde
Uno spirito affine che ha saputo risvegliare
la mia voglia di avventura.

MATILDE
Una passione naturale per la strada,
ama la velocità e girare in pista.
Percorsi Km. 200.000.
CV motociclistico
Cagiva 250 Ala Verde,
Virago Yamaha 535, BMW R 1100 R,
BMW R 1100 S.

La Lady
Volitiva, orgogliosa e particolarmente
predisposta per le avventure.
Motto: mai mollare.
Peculiarità: non dimentica mai il rossetto!
Dice di Barbara
L'amica che ho sempre cercato e con
la quale realizzerò un sogno che per
anni è rimasto chiuso in un cassetto.


Due bionde in sella a due BMW
(da un giornale locale - 9 ottobre 2001)

NELSPRUIT - Due italiane portano alta la bandiera nazionale, ma anche quella delle donne in generale.
Queste due nord-italiane si stanno impegnando in un viaggio di 10.000 km lungo un mese, su delle moto BMW. Barbara Casiraghi, imprenditrice di Milano e Matilde Cinnirella, casalinga e madre di due figli, originaria di Varese, si sono conosciute nel corso di un viaggio in Turchia organizzato da un motoclub BMW italiano.
"Abbiamo subito fatto amicizia", dice Barbara. Hanno deciso che volevano fare qualcosa di grandioso, senza uomini, e così nacque l'idea di un viaggio lontano.
Così hanno avvicinato la stampa e una rete televisiva locale, per presentare il progetto e trovare qualche sponsor, destando presto un discreto interesse nella loro impresa epica.
L'itinerario prevedeva la partenza da Cape Town, per seguire poi la Garden Route ed arrivare a Lesotho vicino Zastron.
Dopo aver lasciato Lesotho vicino Vicksburg, le ragazze si sono fermate al Golden Gate National Park, poi si sono addentrate nel Kwazulu Natal dove hanno soggiornato al Hluhluwe Game Reserve, per infine dirigersi attraverso lo Swaziland verso Lowveld.
Da Nelspruit, andranno in direzione di Pietersburg, poi le Cascate di Vittoria nello Zimbabwe via Botswana. Quindi, attraverseranno il Botswana di nuovo alla volta Windhoek in Namibia. Dopo aver visitato Swakopmund ed altre località lungo la costa namibia, punteranno verso sud e si troveranno a Lambert's Bay.
Dopo la partenza il 7 ottobre scorso da Cape Town e durante la prima tappa del viaggio verso George, le due donne sono rimaste coinvolte in un incidente. "Forse perché ancora non eravamo abituate a tenere la sinistra.
Il piede di Matilde è rimasto ferito e la forcella anteriore della moto ha dovuto essere cambiata" spiega Barbara. Questo ha fatto slittare il programma di qualche giorno, ma per poco. Percorrendo circa 700 km al giorno nei giorni successivi, le ragazze hanno ben presto recuperato il tempo perduto e sono di nuovo rientrate nella tabella di marcia. Nonostante un sistema di posizionamento globale (GPS) e le migliori cartine, rimane
difficoltoso trovare le strade giuste.
Anne-Mari, anche lei motociclista BMW, ha contattato un giornale locale per intervistarle e per spargere la voce tra gli indigeni.
BRAVE, ragazze!! Siete GRANDI!


Motocicliste 2000