Motocicliste
 
Login | Registrati |condividi su  

home page

Tunisia (Laura)

Capo Nord (Milena)

Tunisia (Simonetta)

Tunisia (Silvia)

Tunisia (Erika)

Andalucia (Raduno WIMA)

Svizzera: Concorso dei passi svizzeri - Tour des Cols 2000

Corsica

Traghetto per Bastia.
Bonifacio: splendida la cittadella arroccata sul mare, e molto bella la vista del porto sottostante. Emozionante poi la "terrazza" che permette di vedere, in una serata di luna piena, le creste bianchissime del mare piuttosto agitato dal vento fortissimo, con sullo sfondo la costa della Sardegna.
Ile RousseDa Bastia prendere la strada che taglia verso la costa ovest, attraversando un passo di circa 600 mt. Stradina "assassina", spazzata dal vento, stretta e tortuosa. Ma sul passo la vista e' semplicemente stratosferica! Da una parte, Bastia, col suo porto, le tre isole sullo sfondo, le navi, il mare ed un panorama piuttosto piatto; dall'altra, montagne e colline che digradano bruscamente verso il mare.
Le strade principali sono generalmente buone, alcune anche MOLTO divertenti. Le strade secondarie, invece, sono da prendere con le molle, strettissime, dove due macchine passano col calibro, e senza alcun tipo di protezione sul lato che da' verso i dirupi. Impressionante.
St. Florent: turistica, ma carina (Hotel Maxime, Route de la Cathedrale, tel. 95370530, circa 75.000 lit. in due, moto in garage. E ristorante "La Marinuccia", sul mare, dietro il porto: servizio impeccabile, buonissimo il pesce, stratosferici i dessert, un po' caro - 376 Fr in due, circa 55.000 Lit. a testa - ma le vale).
CalviDa St. Florent: il giro prevede il Desert Des Agriates (molto bello: una serie di colline rocciose, ma circondate dal verde); l'Ile Rousse (bella la zona del faro sul porto e la vista che da li' si gode della cittadina con le montagne innevate sullo sfondo); e Calvi (tutta splendida, sia il porto che la cittadella, assolutamente da vedere e da considerare anche come base per una vacanza di mare, vista la presenza di locali e di spiaggie nei dintorni), tutto sulla costa.
Da Corte si va a Calvi, facendo una strada interna che passa per una serie di paesi arroccati sui monti. Paesaggio selvaggio, circondati dalle montagne innevate.
DitoneIl "ditone": il paesaggio cambia ad ogni curva: scogli, cale, spiaggie (che da questa parte sono nere), boschi, rocce, vegetazione che puo' essere abbondante o quasi nulla ... insomma, mozzafiato. Girato l'"angolo", la strada si allarga e il paesaggio e' meno spettacolare e piu' "dolce". E' una strada molto bella, davvero divertente, buon asfalto, curve abbastanza intuitive, rassicuranti protezioni (muretti e guard rail).
Arrivo a Bastia
Bulletta

 

 

 

 

Motocicliste 2000